Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

Un porto affidabile RAVENNA

Il porto di Ravenna possiede grandi potenziali di espansione. L'area portuale si estende su 2.080 ha di cui 1.500 già urbanizzati o in via di urbanizzazione e 580 di superficie d'acqua. 1350 ha attrezzati con banchine, impianti ed aree di stoccaggio, 9 Km di approdi lungo il porto canale in grado di accogliere il 90% della flotta mercantile attualmente in navigazione, una efficiente rete di collegamenti stradali e ferroviari servono i terminal commerciali e industriali attivi nei più diversi settori merceologici, in grado di operare 24 ore al giorno per l'intero arco dell'anno.

La gestione delle operazioni portuali affidata a moderne tecnologie informatiche, la specificità e la versatilità delle attrezzature, l'efficiente organizzazione logistica dei vari terminal in grado di ospitare qualsiasi tipologia di merce, gli ampi piazzali, magazzini e serbatoi, gli articolati collegamenti stradali e ferroviari, fanno del porto di Ravenna una struttura all'avanguardia, moderna ed efficiente. Un sistema informatico controlla tutte le operazioni di imbarco e sbarco, di movimentazione e stoccaggio delle merci, consentendo ordine e celerità nei servizi e di conseguenza competitività sul versante dei costi.

Le banchine, che si estendono complessivamente per quasi 9 Km, sono attrezzate con le più moderne tecnologie per il carico-scarico dei più diversi generi di prodotti: torri con tubi di aspirazione per cereali, gru fisse e mobili su rotaia per merci varie, carroponte e transcontainer da piazzale per la movimentazione dei container, impianti di sollevamento meccanico, scivoli per l'imbarco di prodotti insaccati e innumerevoli mezzi mobili operanti sui piazzali. Le zone a ridosso delle banchine ospitano ampie aree e strutture dedicate allo stoccaggio delle merci: i piazzali di deposito occupano oltre 800.000 mq, quelli per container e rotabili 415.000, i magazzini per merci varie circa 150.000, quelli per rinfuse circa 1.700.000 mc, i silos 380.000 mc, i serbatoi per prodotti liquidi non petroliferi oltre 300.000 mc.

All'interno dell'area portuale, seppur non serviti da banchine d'approdo, operano innumerevoli altri piazzali e magazzini. Per quanto riguarda il trasporto via terra, oltre ad un efficiente sistema viario, i terminal portuali sono collegati con diversi fasci di binari alla rete ferroviaria nazionale.